Tempi di attesa.

attesa2

Di attese ultimamente ne sto vivendo tante.

Ne ho preso coscienza oggi nella sala d’attesa di un ospedale. Appostata, con gli occhi puntati fuori, su una giornata d’ottobre capace di riconciliare, illuminata da un sole primaverile, riscaldata da foglie paglierine, alcune dolcemente adagiate a terra, altre più ridenti e rossastre ancora saldamente attaccate ai rami.

Si aspetta una nuova stagione, così come una bella notizia all’uscita da una sala operatoria.

Si aspetta di ritrovare se stessi e ci si specchia e ci si ritrova in quel sorriso stanco e pallido di chi hai atteso in trepidante sospensione.

Si aspetta che accada qualcosa che stiamo governando con tutta la nostra volontà e tenacia, si aspetta qualcosa che possiamo solo ascoltare, accettare, cercare di capire.

Si aspetta un saluto con triplo salto carpiato con abbraccio incorporato quando si rientra a casa e si sta girando la chiave nella toppa e poi si aspetta il bacio della buonanotte, dichiarando ad alta voce che lo sportello delle coccole è aperto.

Ci sono attese volontarie, cercate, perseguite. L’attesa di un pancione che incontro per strada, di un voto di un esame eroicamente sudato, di una riconciliazione mai più sperata.

Attese leggere e fresche. L’uscita del film del mio compagno di università che è anche scrittore, ma è soprattutto amabile e simpatico, l’attesa della nuova collezione autunno-inverno che sia al mercatino o nel negozietto nuovo scovato dietro casa, l’attesa di un caffè con la mia amica d’infanzia che si è trasferita in Norvegia. E non si fa in tempo a raccontarsi il nostro grande ultimo pezzo di vita. Ma quell’attesa ha riempito e colorato l’intera settimana.

L’attesa che qualcosa passi e qualcosa arrivi. L’attesa che qualcosa migliori, quel mezzo decimo in più che può fare una grande differenza.

L’attesa di quella persona a cui affidi uno dei tuoi beni più preziosi. E senti che è lei, è arrivata proprio nel momento giusto.

L’attesa di questo venerdì sera, dove tutto rallenta e si allenta. La tensione e la fatica di una settimana e ti volti indietro a guardarla, assaporando un attimo di pace e di quiete.

In attesa di quello che sarà. Che sia voluto o che semplicemente accada.

Advertisements

56 thoughts on “Tempi di attesa.

  1. Ho molto sorriso leggendoti. Hai dato un’impronta tua, gentile e leggera, nella tua interpretazione. Dicevo che ho sorriso perchè tempo fa scrissi qualcosa sul tema. Non ho la tua sensibilità e grazia (non poteva essere diversamente, hai il garbo di una donna), però la coincidenza mi dice che è un tema evidentemente comune a tutti e “sentito”.
    (A cominciare dell’attesa dell’autobus 🙂 )

    Liked by 1 person

    1. Ma ciao carissima, mi è uscito di getto dopo una giornata faticosa, ma anche di pausa in cui ho messo davvero a fuoco quante attese viviamo… Grazie per esserci sempre, mi rendi felice 😘

      Like

  2. Oh margheeeeee!gguarda alcune attese sono bellissime e ci fanno assaporare meglio quello che di bello verrà…. Altre sono di stallo e ci tengono col fiato sospeso x sapere cosa succederâ… Ma tu mi hai fatto fermare un attimo e godermi l’attesa di leggere l’attesa!
    Bacio!

    Liked by 1 person

    1. Ma che bello…mi stupisce notare come talvolta i post più istintivi e forse meno ricercati a livello formale siano quelli che risuonano di più… Un abbraccio e grazie 😘

      Like

  3. la vita ci riserva tante attese, alcune piacevoli, altre di meno. Tu parlavi di attesa in Ospedale, pensa che io scrissi il mio primo post dal titolo “davanti a quella porta” che descrive perfettamente ciò che si vive in Ospedale dove sono stato un operatore sanitario con gli occhi sempre attenti verso i pazienti e i loro familiari in attesa…..
    ti lascio una buona serata

    Liked by 1 person

  4. Trovo che l’attendere sia un aspetto della vita che ha del fascino e che ci permette di fermarci un attimo e a volte di osservare la vita da di fuori, dandole un senso più profondo (per chi ci riesce ovviamente). Un abbraccio e buona giornata.

    Liked by 1 person

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s