Voce del verbo rassicurare

scarpe-rosse

Ci sono momenti della mia vita in cui sono stata rassicurata.

Tanti, probabilmente si sono protratti per lungo tempo, troppo.

Sono fermi e nitidi nella mia memoria. Dolci e confortanti.

Ricordi in un prato d’infanzia dai colori accesi.

Ci sono cicli della nostra esistenza in cui veniamo accuditi, seguiti a distanza, curati e fatti crescere sotto sguardi attenti. Lanciati e spronati verso una nostra strada. E lì corriamo veloci, leggeri, portati da un vento di inconsapevolezza che ci rende forti e capaci.

Non è mica facile rassicurare. Smettere di guardare orgogliosi le proprie scarpe rosse e indossarne un nuovo paio, che non abbiamo scelto, mediamente meno bello e meno comodo.

Mettere al sicuro e far sentire al sicuro.

So che è il mio turno. Io che di certezze ne ho poche e tendo sempre a scansarle, che sono in costante moto mentale, sono io ora a dare incoraggiamenti incondizionati, a seminare briciole di sicurezza, farcite di ottimismo e fiducia.

Cerco di assomigliare il più possibile alle parole che dico. Agli incoraggiamenti che pronuncio, anche se talvolta mi sento senza coraggio.

Cerco di assomigliare alle rassicurazioni dei miei sguardi, anche se spesso dentro i miei occhi galleggiano dubitanti pensieri.

Cerco di assomigliare ai consigli che tento di dare, che sono di certo più saggi e pacati delle mie azioni.

Cerco di assomigliare sempre ai sorrisi che distribuisco, anche se dentro di me tristezza e allegria si alternano a velocità disarmanti.

Vorrei assomigliare a una me capace di osare, più ardita, ma continuo a pensare che la mia specialità rimanga giocare da mediano.

E tra riflessioni cerebrali e pensieri in rincorsa, basta un abbraccio a restituirmi la semplicità del verbo rassicurare. Passivo o attivo che sia.

Advertisements

43 thoughts on “Voce del verbo rassicurare

  1. L’importante è provare a rassicurare, poi il resto verrà da solo. Non è sempre facile perché bisognerebbe dare un esempio costante con le azioni e con le emozioni, però ci si prova. 😊 Un abbraccio e buona serata!

    Liked by 1 person

    1. Sì è proprio così Cristina…ci sono però momenti fisiologici della nostra vita in cui siamo più protetti e altri in cui siamo noi a rassicurare…l’abbraccio finale era proprio un abbraccio d’amore che riequilibra il tutto, e dà pienezza…
      E so che tu vivi proprio questa pienezza! 😘 un abbraccio

      Like

  2. Conosco bene quel “cercare di essere come le cose che dici”, mostrarti il più possibile fiducioso, forte e rassicurante (ma non indistruttibile) anche quando avresti tanto bisogno di essere tu a ricevere forza, rassicurazione e fiducia. Ma è vero che un abbraccio, comunque mette a posto un sacco di cose. Sia quando lo dai che quando lo ricevi, che poi, ad abbracciare si è sempre comunque in due 🙂

    Liked by 2 people

    1. Hai colto proprio il punto…è quel cercare di essere le parole che dico, che sono più forti e decise di quello ho dentro… Un abbraccio è sempre salvifico… Grazie viandante, buona serata 😘

      Liked by 2 people

      1. Ma il bello arriva quando devi rassicurare due ben lontane generazioni… Nonni e figli, iuppi! Ma i mediani corrono tanto e difficilmente mollano 😉

        Like

    1. Cara Dora, è uno scambio…è un gioco di equilibri, in certi momenti bisogna proprio fare un pieno di energia per dare di più, e in questo momento per me è così… Non sempre facile, ma è vita!!!

      Like

  3. “Cerco di assomigliare…” un frase che si potrebbe continuare in un’infinità di modi… provare ad essere sempre migliori è lo scopo della vita… mai arrendersi, ma cercare sempre… ^_^
    Meravigliosa riflessione, grazie ❤

    Liked by 1 person

    1. Ma dici? Non so mi viene naturale, vedo chiari i miei limiti, ma con il tempo sono diventata più indulgente o almeno cerco!!!! Grazie, i tuoi commenti sono sempre super graditi 😊

      Like

  4. Ci si stupisce sempre di quanto ormai vengano fuori da sé le parole rassicuranti per tutti quelli che ne hanno bisogno. Vero, cerchi di assomigliare a quelle parole, ma proprio quella è la cosa più difficile 😉

    Like

    1. ohhhh Alessia, forza della natura, simpatica contagiosa…rassicurare che cosa difficile. Ho scritto questo post prima dei fatti di Parigi, eppure rileggendolo dopo ancora di più provo le sensazioni scritte. E’ un po’ che non passo a trovarti, oggi lo faccio 🙂
      bacioooo

      Like

      1. Eh ma grazie! Sempre troppo gentile e garbata tu! Sincera… Non avevo letto la data ed effettivamente rispecchia gli stati d’animo anche dopo la tragedia! Neanche io ti leggo sempre quando posti ma poi recupero perche mi metti sicurezza! Baci!

        Liked by 1 person

  5. ps. che domani magari non riesco ad avveretirti… sto facendo il tag sulle emozioni di dora e ti ci schiaffo dentro. ho scritto che secondo me non devono continuare il tag i nominati, ma chi per caso legge il mio post! lo programmo per domani sera! baci!

    Liked by 1 person

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s