Le cose passano…

DSC_0671

…ma poi neanche così tanto.

La domenica è sempre stato un giorno di incompiutezza.

Da quando ho 20 anni inizio la domenica, pensando che il week end sarebbe perfetto se fosse fatto di 3 giorni e ripenso che tutto sommato la settimana passata non è stata così male e mi proietto in quella che sarà, con un un certo timore e una certa titubanza. Nel pensiero lungo di cosa potrà accadere. La domenica riflette da sempre che per me è difficile vivere il momento. Hic et nunc è il miraggio di chi vive schiacciato tra un passato dolce, che riappacifica e viene sempre guardato con soddisfazione e indulgenza e un futuro che appare troppo lontano dalla meta, impertinente ed esigente, freddo e distaccato.

Nella domenica rivedo la Margherita di 20 anni, alla ricerca di una perfezione vana, tutta sua, sempre schiacciata tra le cose finite e concluse che profumano di buono, che emanano ricordi densi e le cose che verranno che risultano troppo grandi, alte e irraggiungibili. Che sanno d’ignoto, che sfuggono….potrebbero incuriosire, ma da sempre le danno le vertigini.

Vorrei dire alla Margherita ragazza che le cose passano e cambiano, ma non poi così tanto. Che ancora oggi ricado in quella trappola, di non saper stare nelle cose che vivo, di godermele appieno quando sono appena finite, nonostante sappia che devo acchiapparle e succhiarle nell’attimo presente. Glielo vorrei dire, perché sarebbe ancora in tempo, perché avrebbe quelle energie nervose e generose, che ci rendono più coraggiosi e arditi, più istintuali, sanamente incoscienti.

Alla Margherita di oggi sorrido, tra stizza e tenerezza, mi sembra incredibile che inciampi ancora negli ostacoli delle sue insicurezze e quando si sveglia la domenica mattina con quel senso di sospensione, di chi rimpiange un venerdì e un sabato che sono alle spalle e intravede il peso di una settimana che sta per cominciare, le dico “Smetti di pensare e vivi, stai nel tuo presente. Non lo hai ancora capito che questo è il tuo posto?”

Oggi poi doveva piovere e invece il freddo è tagliato da un tiepido e inaspettato sole. E’ una sorpresa inattesa. Goditela!

Advertisements

55 thoughts on “Le cose passano…

  1. Brava Margherita. A volte è necessario abbassare l’asticella delle proprie aspettative per imparare a godersi ciò che si ha, sopendo le ansie del futuro nella naturale “pigrizia” domenicale.
    Buona domenica. Ti abbraccio, Piero 🙂

    Liked by 3 people

  2. Buona domenica a te caro Piero… Ogni tanto mi sembra incredibile di non aver ancora imparato… Abbassare l’asticella è fondamentale è non è un accontentarsi, né un abbassare le richieste, ma semplicemente un godersi il presente, libera da pensieri e attese condizionanti.
    Siamo esseri meravigliosamente complicati!

    Liked by 1 person

  3. Sei molto vicina alle mie sensazioni di oggi. E tutto cosi… calmo… penso a mia figlia lontana migliaia di chilometri, al me che ero e che sono e a quella che sarò. Con dolcezza, lasciando che sia. E porto Argo a correre nel bosco. E mi sono comperata l ottavo paio di pantaloni in pelle e mi dico “va bene”… è fine novembre ed abbiamo mangiato in terrazzo mentre un ape si è appoggiata sulla tavola. Buona domrnica. E tutto perfetto cosi. Abbraccio forte ☺

    Liked by 2 people

  4. La domenica io sono del tutto inconcludente. Quando arriva un weekend in cui non ho impegni pensi di dedicare la domenica ad un sacco di cose incompiute, invece non solo non concludo quelle ma me ne trovo di nuove che chiaramente non finisco.
    Eppure è un giorno in cui si trova il tempo di riflettere e, come dici, è importante rallentare un attivo e godersi i momenti propri senza caricarli di doveri e aspettative. Per quelle c’è il lunedì.

    Liked by 1 person

    1. È così la domenica è un giorno strano di spartiacque, mi ha sempre messo addosso una certa malinconia, che cerco di stemperare, semplicemente pensando meno e vivendo 😊… Ma che meraviglia la foto che hai messo su Fb, ce l’ho stampata negli occhi!

      Liked by 1 person

      1. Eppure credo che la domenica sia preziosa anche per questo, è il suo scopo in fondo.
        Quella foto dice molto di me, delle mie esperienze in Africa, di quanto mi piacciano i bimbi e del fatto che anche io sia capace di farli sorridere!

        Liked by 1 person

  5. Non è semplice. Dovremmo sempre concentrarci sul presente, sull’attimo. Ma, quando abbiamo del tempo davvero per noi, nella maggior parte dei casi, è limitato: si riduce alle 24h della domenica (o del sabato, per altri). Ed entro questo tempo, spesso, i momenti veri sono ancora più ridotti.
    Un sorriso per la giornata.
    ^___^

    Liked by 1 person

    1. Ricambio il sorriso per la serata…anche riuscissimo a goderci qualche attimo strappato alla vita che scorre rapida sarebbe una bella conquista! io voglio continuare a provarci 😉

      Like

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s