Mi ricordo come fosse ieri.

scale cavour

Il primo giorno, il nome pronunciato in palestra, la folla intorno, quelli di terza che sembrano giganti, l’inizio di un percorso a ostacoli “Sono nella A”.

Al via, si parte. Paura e trepidazione, quel senso di inadeguatezza, e speranze…tante.

Mi ricordo, come fosse ieri, la prima versione, l’interrogazione su Apuleio, la classe con cattedra e pedana. Il primo banco non si scampa, al diavolo essere bassi, copiare è un’impresa, passare i compiti un dovere, studiare un impegno senza sosta. La professoressa ce l’ha con me, no forse è il professore, la matematica mi crea delle turbe, porcaccia non le ho ancora superate.

Mi ricordo, come fosse ieri, i pianti preventivi, le gioie accidentali, quel 3 di verbi greci che distruggeva la media. L’intervallo e la coda per prendere il panino, le aule con l’oblò dove spiare in punta di piedi era un invito, il laboratorio di fisica al terzo piano che sembrava una stanza degli orrori. Le scale imponenti, se salgo a sinistra saltando su un piede, salto l’interrogazione. La paura mista a superstizione, la stupidera, la vitale necessità di far parte del branco.

Mi ricordo, come fosse ieri, lo studio ripetuto, quotidiano, al telefono e a casa di Silvia, la fatica, la soddisfazione. Fiato e coraggio per farsi portavoce in classe, perché qualcuno lo doveva pur dire che quei compiti là erano proprio troppi. Il momento in cui venivi beccato “Penza fuori” è due ore che ridi da demente. I compagni e le mani alzate, la solidarietà e la competizione, i litigi, gli amori, questioni di coalizione e schieramenti.

Mi ricordo, come fosse ieri, i pomeriggi in centro da Deorsola, quella gita epocale a Monaco, la festa da Pierpaolo. I libri usati comprati e venduti, lo sciopero intimato “Che nessuno entri, o tutti o nessuno”, la telefonata bomba e il compito in classe rimandato.  Rimandato potevi essere sempre ed era questione di un attimo. 5 anni non sono un attimo, ma è un attimo ricordarli. Ripercorrerli anche tra sollievo e liberazione, tra immagini che risuonano dolci, fortunatamente passate e inevitabilmente rimpiante.

Advertisements

62 thoughts on “Mi ricordo come fosse ieri.

      1. Io sono passato pochi giorni fa davanti al liceo scientifico che ho frequentato ma esteticamente è cambiato moltissimo. E penso che anche le persone all’interno potrei faticare a conoscere.
        In ogni caso sono sensazioni che solitamente si apprezzano di piú a posteriori. 🙂

        Liked by 1 person

      2. Il mio è rimasto pressoché invariato e non so se sia un buon segno!!! Cmq si sono sensazioni che puoi apprezzare dopo, dopo aver digerito bene 😉

        Like

  1. Mamma mia, io ricordo pochissimo e devo dire, immagini fortunatamente passate e pochissimo rimpiante 🙂
    Se faccio mente locale, qualche memoria torna, qualcuna anche simpatica, ma gli anni delle superiori per me sono stati mediamente un incubo. Mio figlio va nella stessa scuola dove andavo io ma ha cambiato indirizzo e devo dire, l’effetto nostalgia non l’ho proprio avuto 🙂

    Liked by 1 person

    1. Io credo che il tempo abbia sicuramente ammorbidito dei momenti difficili e duri, per lo studio, ma soprattutto per la crescita….ora però a distanza di anni rimane soprattutto la dolcezza di certi ricordi! E poi quella sensazione di avere ancora la strada aperta a ogni scelta, di poter decidere cosa fare!!! Quello un po’ mi manca …

      Liked by 1 person

      1. Per me è stato un periodo terribile anche sul piano personale, poi avevo difficoltà a fare amicizia… e ti dirò, la sensazione di poter decidere cosa fare forse ce l’ho più adesso di allora. Per molto tempo mi sono fatta trascinare dalla corrente, ho fatto un po’ quello che mi si diceva, dopo le superiori e all’università e in seguito. Più tardi, molto più tardi, ho cominciato a dire “adesso basta”… 🙂

        Liked by 1 person

      2. È un periodo complicato di luci e ombre, di vissuti netti, positivi o negativi, non c’è grande spazio per le sfumature! Probabilmente hai ragione tu la sensazione di poter scegliere e decidere la conquistiamo in età più matura, io forse rimpiango quella inconsapevolezza, quel senso di ancora incompiuto, dove puoi imboccare qualunque strada…e avverto un po’ di nostalgia e rimpianto, forse per non aver seguito un percorso di insegnamento che sentivo mio da quando ero giovane…pensieri che ogni tanto affiorano!

        Liked by 1 person

      3. Un po’ di nostalgia e anche un po’ di rimpianto per le scelte diverse che si sarebbero potute fare ci stanno, però se è un sogno non smettere di inseguirlo. Anch’io vorrei insegnare “seriamente” sai? Lo faccio un po’, ma vorrei farlo in maniera più strutturata. Pensavo di essere “vecchia” per questo, poi l’altro giorno ho letto di una signora in Inghilterra che ha preso l’abilitazione e ha iniziato a 54 o 56 anni non ricordo bene… 🙂

        Liked by 1 person

      4. È un pensiero costante in questo ultimo periodo, ma lo vedo come un obiettivo inarrivabile e forse non sono dotata del giusto coraggio…chi lo sa… Magari è una scelta che devo ben maturare e in effetti di tempo davanti ce n’è ancora molto! Vien voglia di buttarsi. Ma poi torno alla realtà! Grazie Alexandra per le tue parole, magari più avanti ci troveremo a parlarne in modo diverso! Un abbraccio

        Liked by 1 person

    1. Ahahaha anche io le cose più brutte le ho rimosse 😉 probabilmente se leggesse qualche mio compagno mi chiederebbe se abbiamo fatto la stessa scuola!!!! 😁 ciao cara Mela!

      Like

  2. Ricordi bellissimi, limpidi e genuini. Scritti in poche righe rispetto al periodo preventivato, ma che sanno ripercorrerli tutti. Senza far sfuggire nulla. E chissà che quella festa di Pierpaolo sia stato un traguardo raggiunto =) MrsBean, leggerti è un dovere. Un bacio

    Liked by 1 person

    1. Ma grazie caro Scri! Si poteva aggiungere molto altro, ma è stato come un flusso di ricordo e questo è quello che ne è emerso!!! Leggerti è un dovere è un grande onore, ma lo si può fare saltuariamente e spero come piacere 😉 un abbraccio!!!

      Liked by 1 person

    1. Allora mancare è una parola grossa…però vuoi che ci passo davanti spesso, vuoi che si parlava recentemente del Cavour, e così è stato inevitabile far riaffiorare qualche fotogramma 😉 cmq è stato un bel periodo!!!

      Like

      1. Lo puoi rivivere in tutti i momenti che farai solo tuoi, nei tuoi ricordi e in quelli che condividerai con chi quei tempi li ha vissuti. Loo rivivrai ogni volta in cui ti ricorderai di te…
        E non dimentichiamo la foto che hai fatto, è venuta bene 😀

        Liked by 1 person

      1. Sono quell’era di mezzo in cui sei ancora bambina ma contemporaneamente inizi a sentirti grande… È un’età emotivamente pazzesca! ( nel senso che si è totalmente pazzi… Almeno per quanto mi riguarda… Oddio… Anche oggi non scherzo però )

        Liked by 1 person

    1. Ciao Kalosf! Hai detto una cosa molto vera, credo sia proprio così… Riaffiorano spesso nella mia vita è sono davvero parte sostanziale di quello che ora sono!!! Grazie di esser passato di qua 😉

      Liked by 1 person

  3. e che belli i ricordi marghe! a volte mi mancano quei tempi ed a volte dici mado quante cose ho fatto poi…. i tempi in cui avevi speranze e ti immaginavi di costruire un futuro proprio come lo volevi te!
    e poi la prima volta che sono capitata in banco con un ragazzo… all’inizio del primo anno… era tipo il trascinatore delle folle… io ad un certo punto gli ho chiesto scusa… e lui ovviamente non capiva le mie fisime… “no perchè ti hanno ,esso in banco con me”… ecco è diventato il mio migliore amico per tutte le superiori ed oltre! poi ci siamo un po persi, ma qualche mese fa ho scritto un post per lui e glielo ho mandato… mi ha detto una cosa bellissima e capisci che quegli anni li non sono andati persi la nostra adolescenza con fisime e gioie è stata importantissima!
    grazie per avermi fatto fare un sorriso!

    Liked by 1 person

    1. Ma sono contenta di aver fatto riaffiorare dei ricordi…io ce li ho spesso con me…e sono sempre un po’ nostalgica, mai tornerei a quello studio, a quei ritmi, a quella fatica, ma alla libertà di scelta e alla spensieratezza di quegli anni sì!!!
      Che bello aver dedicato un post al tuo compagno, sei unica tu! bacio di buona giornata

      Like

      1. grazie cara! si anche io i ricordi li ho sempre con me, che portano un po di nostalgia e a volte sorrisi! anche io tornerei indietro…! per poi ritornare qua!
        sarebbe carino se quando avessi tempo lo leggessi, così mi conosci un pochino!
        baci e buona giornata!

        Liked by 1 person

      2. no vabbè, non lo devi leggere per forza eh, era solo perchè mi avevi fatto ripensare! un giorno chiacchieravo con avvo e mi aveva fatto pensare al mio amico… ed io che non tengo un cecio in bocca, ho scritto il post…
        lui su wu mi ha scritto “è incredibile come certe persone non cambino e riescano a portare sempre il sole, anche quando piove”. vabbuò, non so come possa fare io questo, però mi sono sciolta! baci cara!
        https://ilmioblogpercaso.wordpress.com/2015/09/09/hey-tu-ricordi/

        Like

  4. Margheeee!!! Quanti ricordi su quelle stesse scale, lungo gli stessi corridoi… sembra ieri e invece è passato un secolo!!! Devo dire che non tornerei mai indietro (mi viene l’ansia da interrogazione solo al pensiero!!!), però non posso negare che sono stati anni fantastici!!! Un abbraccio!

    Liked by 1 person

  5. Veramente, non passavano mai quegli anni e poi non ci sono più.
    I compiti in classe con quelle versioni di latino e greco, l’incubo di non trovare l’interpretazione giusta del verbo e scrivere cretinate assurde…sperando che il secchione passasse all’ultimo la versione finita per sbirciare … Ma poi, anche tanti ricordi meravigliosi …pur se la maturità e quell’anno in particolare mi ha lasciato un po’ di amaro in bocca !!

    Liked by 1 person

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s