Tra ieri e oggi.

girl-child-teddy-bear-plush-toys-65249

Ieri scriveva diari, cantava, raccontava per nulla avara di parole in tutte le loro espressioni, oggi a quasi tutto le risponde con un laconico “bene, bene”.

Ieri mangiava ruminando rumorosamente e si avventurava anche tra cachi, lumache e ogni genere commestibile, oggi si tiene preferibilmente leggera e gioisce per la pancia piatta.

Ieri piangeva a dirotto sotto la doccia, oggi si laverebbe la folta chioma tutti i giorni, bisognosa di shampoo, balsamo, e messa in piega.

Ieri guardava solo gli Aristogatti, oggi predilige film d’azione, o perlopiù i gialli.

Ieri alla vigilia di ogni interrogazione si rifugiava nel lettone, oggi preferisce rintanarsi nel suo letto a soppalco, con cuffiette isolanti e musica a palla.

Ieri faceva la letterina di Natale, oggi distribuisce tra nonni, zie e cugini assegnazioni di regali, attenta al budget di ognuno.

Ieri era riccia e lentigginosa, oggi liscia e sempre profumata.

Ieri sapeva di voler fare l’attrice, oggi mi chiede come si fa a capire cosa si vuole davvero

Ieri rideva, piangeva, urlava, oggi bofonchia, sussurra e talvolta sorride.

Ieri i maschi erano piuttosto stupidi, oggi probabilmente ancora, ma decisamente più interessanti.

Ieri la chiamava mami, oggi anche, ma molte meno, troppo poche volte al giorno.

Ieri sembrava di non essere mai capace, oggi se possibile ancora di più.

Dicono comunque che domani sarà ancora tutto diverso e non c’è mai tempo o modo di rilassarsi, di sentirsi arrivati  perché siamo nel mezzo di un viaggio sulle montagne russe e il panorama cambia in continuazione. Nel frattempo si gode questa visione piacevole, seppur temporanea, questa versione altamente umorale, intensa e delicata di una piccola donna che cresce e ama sempre meno questo appellativo.

Ispirato a Claudia De Lillo, in arte Elasti, una gran donna conosciuta al MammacheBlog

Advertisements

31 thoughts on “Tra ieri e oggi.

    1. Hai detto proprio bene Gisella, siamo davvero essere molto complicati! In effetti il bello del blog è proprio fermare dei momenti e poter scattare della fotografie che diversamente andrebbero perdute. un abbraccio cara

      Liked by 2 people

    1. Ciao Mela! Il rimpianto è un sentimento inevitabile, connaturato, però mi fa piacere che si intraveda l’orgoglio che in effetti c’è insieme a un smisurato amore! Grazie per le tue parole sensibili e delicate, sono sempre tanto gradite 🙂 ricambio di cuore l’abbraccio!

      Like

  1. Mio figlio crescendo sta sviluppando un carattere che davvero non mi sarei mai aspettato: scontroso e maleducato, sembra che tutto gli dia fastidio, ed in casa sta diventando difficile gestirlo.
    Ma poi lo accompagnamo a scuola, lo aiutiamo nei compiti e vuole che gli grattiamo la schiena.
    Speriamo che cambi ed anche in fretta.
    Ciao Marghe.

    Liked by 1 person

    1. Andrea, credo sia storia di tutti i genitori che stanno affrontando l’adolescenza, ma penso anche che sia davvero una fase in divenire, più o meno complicata e difficile da gestire per loro in primis e per chi vive loro accanto. Mi consolo pensando che siamo solo all’inizio 😉 aiutooo!

      Liked by 1 person

      1. Giusto ieri sera mi ha promesso che non mi avrebbe fatto più arrabbiare fino a natale, e poi è andato a letto tardi facendo la cartella verso le 23:00 dopo mille rimproveri.
        Cosa dovrei fare?
        Ciao Margherita

        Liked by 1 person

      2. Non lo so esattamente…io certe volte cerco di far leva sulle cose che so a cui tiene e bassamente ricatto. Quando poi sono più tranquilla e la vedo più tranquilla mi avvicino per chiacchierare e magari per spiegare meglio le mie ragioni di certe discussioni passate. Non c’è un metodo giusto, questo è il difficile, e ogni volta va adeguato al momento…faticaccia senza dubbio…

        Liked by 1 person

      3. I piccoli ricatti riguardano le uscite con gli amici e le ricariche del cellulare.
        In effetti mio figlio non è che pretenda molto, ma il suo carattere difficile di questo periodo mi fa davvero alterare.

        Liked by 1 person

      4. E allora se è solo questione di carattere un po’ intrattabile, forse io lascerei più andare, passerà, non ho dubbi! Sono irritabili e sottoposti probabilmente a tensioni interne…a me fanno anche una gran tenerezza!

        Liked by 1 person

    1. Quella sui maschi è proprio top! Si vede che la pensa esattamente come prima, sono fonamdamentalmente un po’ stupidotti (in primis suo fratello), ma esercitano un certo fascino! 🙂 un bacio Rom

      Liked by 1 person

  2. Cambiano così in fretta e si fa fatica a stare al passo con tutte le mutazioni…..ma è il ciclo della vita, quando sono “piccole donne” bramano di diventarlo completamente ed in fretta….ma poi crescendo tornerà il bisogno di essere ancora coccolate come bambine vedrai……e tanto per noi lo saranno sempre 😉

    Liked by 1 person

    1. Che bello, allora non vedo l’ora che tornino ad aver bisogno e desiderio di coccole 🙂 eh sì è il ciclo della vita ed è meraviglioso così con luci ed ombre. Ciao Silvia e grazie!

      Like

    1. Hai ragione Dora, è una scoperta ogni volta sorprendente e un po’ magica…e consente anche a noi di non fermarci mai e di essere sempre in cammino…:-) un abbraccio forte

      Like

    1. ma ciao!!! Come stai? come state super family? Che bello quando trovo i tuoi commenti 🙂 e si è un cammino comune e anche in questo confrontarsi è sempre bello! un abbraccio forte

      Like

      1. io invece qualche dubbio inizio ad averlo… ma tanto ormai da lì si deve passare…
        ps: grazie grazie! stanno uscendo… poco per volta… 😉

        Like

  3. Dolcezza infinita queste tue parole che sono il presente, il passato e il futuro di tante mamme.
    Grazie, Margherita!
    Grazie per la tua capacità di mettere nero su bianco digitale esperienze e momenti con semplicità e leggerezza: questo è il bello del blog, un diario nel tempo. Quando poi è apprezzato e seguito come il tuo, evviva! Colgo l’occasione per abbracciarti forte e avvolgerti di auguri per un Natale meraviglioso e un 2017 fantastico 🙂

    Liked by 1 person

    1. Ma grazie a te Gloria, non sai che valore abbiano le tue parole soprattutto in un fine anno di stanchezza in cui talvolta ci si chiede quanto abbia senso mettere nero su bianco digitale esperienze e momenti di vita! Ricambio di cuore gli auguri, per un 2017 carico di nuove energie e portatore di ispirazioni, che a te non mancano mai! un abbraccio

      Like

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s