Sorelle.

img-20170122-wa0000

Passeggiavano in una tiepida mattina domenicale, nella Torino degli anni ’40. L’una stringeva l’altra trattenendo il fiato, a voler bloccare quelle parole in uscita, a richiamo di quel padre austero. Sono sempre state così, vicine e strette, in una tensione complice, in una premura protettiva.

Camminavano bambine, non sapendo che si sarebbero destinate uno spazio d’amore esclusivo. Ininterrotto. L’una, figlia, sorella, poi madre, naturalmente mamma. L’altra devotamente figlia e sorella, sempre sorella, tacitamente mamma. L’una forte, libera, autonoma, schiva, eppure tanto friabile. L’altra emotiva, cagionevole, delicata, ma intimamente solida.

E’ voce d’infanzia questa foto. Ma racconta il presente. Di chi si sostiene, guidato da quell’amore nitido. Di chi offre l’aiuto di braccia e gambe, la cura di mani e nel fare ha sempre dato prova del suo esserci e di chi regala senza indugi parole e confidenze, spalanca il cuore e spartisce affetti di famiglia.

E’ voce d’infanzia questa foto. Rimette in funzione meccanismi lontani, che riverberano. Parla di un equilibrio di forze. Dichiara l’ineluttabilità della vita di sorelle che camminano da sempre per mano.

Advertisements

29 thoughts on “Sorelle.

    1. Sì caratteristiche tutte quasi insopportabili 😉 ma sai che potrebbe diventare opportunamente rivitato il mio pay off? 😉 Prendi in giro e non solo, sei anche fonte ispiratrice…cosa posso volere di più?

      Liked by 1 person

  1. Una bellissima immagine, in ogni senso. Come sempre, sei molto brava a descrivere i sentimenti e i legami tra le persone, i rapporti umani, l’amore. 🙂 Ci sono, però, anche sorelle che hanno camminato per mano e la cui stretta si è sciolta … 😥 lontane anni luce l’una dall’altra … 😦 purtroppo anche questa è vita… 😥 ❤ 😥

    Liked by 2 people

    1. Marianna, grazie per le tue parole sempre troppo generose…non conoscendo l’amore fraterno, sono sempre molto curiosa e avida di guardarlo da fuori e provare a raccontarlo… la vita prevede cammini i più disparati, verissimo!

      Liked by 1 person

      1. Davvero?Non sai quanto mi fa piacere che te lo ricordi…sì, per me le mie sorelle sono il regalo più bello che abbia mai ricevuto…il tuo post mi ha toccato molto per questo e poi come al solito hai un modo delicato e profondo di raccontare le cose che gli dà quel tocco in più ❤️

        Liked by 1 person

      2. Oh certo che me lo ricordo!!! assolutamente, ho anche in mente che avevo provato proprio un sentimento di invidia buona per quel legame così profondo di cui parlavi…Un abbraccio forte!

        Liked by 1 person

    1. La fotografia la conservo con tanta cura, c’è una storia dentro e ogni volta che la guardo mi soffermo. Da qui è nato questo breve post. Grazie a te Primula, un abbraccio

      Like

  2. Molto bello questo contrasto di personalità. Anche io non conosco il legale fraterno, ma lo osservo nei miei figli e anche in me suscita molta tenerezza e mi auguro intimamente che continuino a tenersi per mano come le bimbe della tua foto in bianco e nero.

    Liked by 1 person

    1. Grazie Alessandra! Sai che mi ritrovo anche io ad osservare i miei figli con quello sguardo nuovo di chi non conosce e non ha vissuto il sentimento fraterno? E uno si augura un percorso per mano, di confronto e magari anche di dissapori, ma ininterrotto e forte.

      Liked by 1 person

  3. c’è qualcosa di speciale nel legame fraterno, estremamente diverso da quello genitori/figli… è un amore-odio continuo anzi, è un amore dimostrato anche nell'”odio”… è una presenza costante come avere ali doppie e braccia pronte a raccoglierti… anche quando non sono lì…
    Sempre delicata e splendida Meringhetta mia… sempre meraviglia per il cuore ❤

    Liked by 1 person

    1. Ecco che arrivo lemme lemme a risponderti…più che una meringhetta, gennaio acuisce i miei ritmi da bradipo…!! Il legame fraterno è per me un universo speciale e insondato, per questo carico di ulteriore fascino…e starei ore a sentire raccontare storie di fratelli e sorelle e passerei ore a guardarli e a rubare istanti della loro intimità…grazie Tati bella! Chissà cosa hai combinato dalle tue parti? 😉

      Like

  4. Ciao Margherita, certamente se questa foto è per te molto importante, i soggetti raffigurati li conosci molto bene.
    Tiro a indovinare: mamma, zia e nonno?
    Se dovessi avere sbagliato.. pazienza.
    Io ho un fratello, e gli voglio molto bene, mi spiace solo per mio figlio che è unico…

    Liked by 1 person

    1. Hai colto in pieno, non avevo dubbi, considerando la tua sensibilità e attenzione! Eh sì sono loro, dietro ci sono anche una terza sorella con nonna…c’è un piccolo universo di affetti in uno scenario per me poetico 🙂 grazie!!!

      Liked by 1 person

    1. Detto da te oh come mi rende felice!!! grazie anche per la condivisione su Facebook, in questo caso sei stata così generosa da farla tu per me (che sai che mi costa parecchio ;-)) un bacio serale

      Liked by 1 person

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s