Attraversare, insieme, la notte.

Capture

C’è una felicità inattesa e sorprendente. E’ quella di Addie e Louis. Una felicità che richiede coraggio, che travalica il timore di essere rifiutati, che ignora le convenzioni sociali, che commuove.

In questi giorni di luce dorata, di caldo soffocante, dove i sensi sono rallentati e difficilmente si mette a fuoco qualcosa, Le nostre anime di notte getta una luce sull’urgenza della felicità, sulla necessità di attraversare la solitudine con qualcuno che renda più facile guardare quella zona d’ombra che è la notte. La notte che amplifica i vuoti e le parti rotte, che fa galleggiare e sospirare il dolore passato, che amplifica le sensazioni di lontananza e paura.

Quanto coraggio ci vuole, a qualunque età, a chiedere a qualcuno di superare la notte con noi, di chiacchierare e di mettersi a nudo, di dormirci a fianco? Quanta forza ci vuole ad affrontare la sfida del pregiudizio, delle maldicenze e dei pettegolezzi della piccola città, delle incomprensioni con i propri figli, per ritagliarsi un momento felice?

“Sono arrivato a credere in qualche tipo di vita dopo la morte. Un ritorno alla nostra vera essenza, un’essenza spirituale.

Io non so se credo a queste cose, disse Addie. Magari hai ragione tu. Lo spero.

Vedremo, giusto? Non ancora, però.

No, non ancora rispose Addie. Amo questo mondo fisico. Amo questa vita insieme a te. E il vento e la campagna. Il cortile, la ghiaia sul vialetto.  L’erba. Le notti fresche. Stare a letto al buio a parlare con te.”

Perché riuscire ad amare il mondo fisico dopo tutta una vita di tentativi, di ricerca, di costruzioni e disfatte è quanto di più grandioso possa esserci. Arriva quel momento nel quale ci sentiamo aridi nel corpo e nello spirito, con la consapevolezza di dover e voler cambiare le cose e per la prima volta, realistici e onesti con noi stessi, ci rendiamo conto che da soli potremmo non farcela. Cerchiamo allora quella mano disponibile ad attraversare con noi la notte.

Guardo a questo tempo che passa, a cosa rappresenti oggi la notte. E’ divertimento, scoperta, evasione per i miei figli, pace e sollievo per mia mamma ormai stanca e traballante, ristoro e fonte di ricarica per me in uno scorrere incessante di eventi, lavoro, viaggi, sogni, ragazzi. E poi? Oggi guardo alla capacità di stare da sola come conquista e conforto, dopo so che mi farà paura, come ad Addie, come a Louis. E allora ripenserò a questo racconto intimo e delicato che suggella questa paura, che la porta a galla, che la restituisce placata e ridimensionata e riconosce il coraggio di un uomo e di una donna nel voler essere insieme, stare di nuovo accanto per affrontarla. La notte.

 

Advertisements

12 thoughts on “Attraversare, insieme, la notte.

  1. La notte, tipo come diceva Hemingway, difficilmente puoi nascondere i pensieri.

    Bello il collegare ciò che si è letto alla vita quotidiana 🙂 (solo lo scrivere tutto in grassetto non un po’ di difficoltà in più a leggerlo…come mai questa scelta?)

    Liked by 1 person

  2. La notte in questo periodo di calura, è un’oasi, un sollievo.
    E con il buio possono affiorare i pensieri, anche quelli più sopiti o più intimi, ma nella quiete trovi spesso il modo di trovare le risposte che di giorno non trovi.

    Liked by 1 person

    1. Sì veramente, un’oasi! A me la notta fa un duplice effetto: da una parte amplifica i brutti pensieri e le paure, soprattutto nei momenti di grande fatica e stress, dall’altra mi rigenera con sogni e pensieri belli…ha due facce!

      Liked by 1 person

  3. Oh, felice ritorno di Marghe al blogger-club con una formidabile doppietta: un caldo (qualsiasi riferimento stagionale è puramente casuale) e vibrante post, nel quale però sì, i riferimenti a tante situazioni reali ci sono allacciabili e invitanti alla riflessione. L’altro botto è l’immagine di una bella signora, a cui è impossibile negare i complimenti.

    Liked by 1 person

    1. Oh che bello trovare un tuo commento Guido! Ebbene sì ogni tanto, esco allo scoperto! Sempre di più mi capita, quando leggo bei libri, di trovare spunti ispiratori per la mia vita 🙂 o pensare …oh sì, questa cosa che ho letto me la ricorderò insieme alla sensazione provata! Un abbraccio caro e buona serata 🙂

      Liked by 1 person

    1. Grazie Simone, mi fa piacere :-)! Probabilmente andrebbe vista come parte della giornata, anche per farsela più amica…eppure la notte per me rimane cosa a parte con le sue voci e le sue ombre…è il suo lato bello e oscuro insieme!

      Liked by 1 person

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google photo

You are commenting using your Google account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s