Amiche.

Federica è un pezzo di vita. Ama il cibo, le tovaglie intonate ai bicchieri, gli animi delicati, la giustizia e la delicatezza dei pensieri. Non si dà mai per vinta e risiede qui la forza del suo andare. Crea sogni, li disfa, poi li ricuce, si arrabbia, si infiamma, e poi fa pace. Nella gioia del fare cerca il suo essere, ha doni nascosti dalla parte del cuore, raccoglie cani per strada e questa storia dell’invecchiare non la preoccupa più di tanto. Perché sa guardare lontano, oltre i progetti infranti e ama in modo incondizionato, generoso, mai restio e titubante. Accetta … Continue reading Amiche.

Sorelle.

Passeggiavano in una tiepida mattina domenicale, nella Torino degli anni ’40. L’una stringeva l’altra trattenendo il fiato, a voler bloccare quelle parole in uscita, a richiamo di quel padre austero. Sono sempre state così, vicine e strette, in una tensione complice, in una premura protettiva. Camminavano bambine, non sapendo che si sarebbero destinate uno spazio d’amore esclusivo. Ininterrotto. L’una, figlia, sorella, poi madre, naturalmente mamma. L’altra devotamente figlia e sorella, sempre sorella, tacitamente mamma. L’una forte, libera, autonoma, schiva, eppure tanto friabile. L’altra emotiva, cagionevole, delicata, ma intimamente solida. E’ voce d’infanzia questa foto. Ma racconta il presente. Di chi si sostiene, guidato … Continue reading Sorelle.

EleO

Conosco una bambina che ama il mare, passeggiare a piedi nudi, guardare lontano e quando non è sicura tende a chiunque la mano. Conosco una ragazza che ha sedici anni, scarpe da ballo, un cestino di paura e timidezza, eppure quando sale sul palcoscenico quel mondo diventa il suo tutto. I fantasmi svaniscono, i desideri si rinsaldano e il cestino si riempie di fragole e promesse. Conosco una ragazza dal cuore e dai sogni grandi, che studia le relazioni tra mente e anima e non perde mai di vista il filo dei suoi pensieri. Lo srotola e lo riarrotola senza … Continue reading EleO

Mary.

Mary ha sogni di bambina e bocca color pesca, capelli ricci e scuri, pensieri sghembi, occhi grandi e silenziosi. Mary ama i dolci e i bambini, così decide di fare la maestra e tiene in tasca caramelle e la ricetta della torta di mele,  anche se sceglie di fare sempre la torta al cioccolato, perché, si sa, quella è la preferita dei piccoli. Mary sogna il grande amore, assomiglia a Clark Gable o Gary Cooper, porta vestiti eleganti e fuma la pipa. Un giorno arriverà a prenderla, le toglierà il grembiule e la porterà via perché Mary sogna una vita … Continue reading Mary.