Giorni nuovi

Arrivano i giorni d’estate. Tutti in fila, festosi, vestiti di giallo, pieni di buoni propositi ed energia. Arrivano dopo un inverno di freddo e di buio, di lacrime e affanni, a dirmi che tutto è finito, che il brutto è passato. Mi invitano a pensieri più lievi, che sanno di buono e di nuovo. Me li abbraccio forte questi giorni d’estate, li aspettavo da tanto, sono arrivati. Sono qui finalmente. Sono per me.   Advertisements Continue reading Giorni nuovi

Cubico: l’azienda 3.0

  “Sai mamma oggi alla Cubico abbiamo lanciato il nuovo depliant sul rifugio Giumarre (meta di una tanto attesa gita di ben 2 giorni che si è svolta 2 settimane fa circa)” “Ma dai, ma non mi ricordo bene, cos’è la Cubico?” “E’ la nostra azienda” “Ah già vero, ma di cosa vi occupate esattamente” “Grafica e Design” “Giusto, come ho fatto a dimenticarlo…ma è da un po’ che sento parlare di quest’azienda” “Eh si l’abbiamo fondata a inizio anno. Adesso stiamo anche lavorando al Cubiphone, il nuovo telefonino di carta”. “Wow, che novità” “Sì sì l’ho progettato io, è … Continue reading Cubico: l’azienda 3.0

Progetto di vita

Di ritorno a casa. Stanca, anche un po’ di cattivo umore. Con il pensiero di dover improvvisare, come tutte le sere, qualcosa che si avvicini seppur vagamente all’idea e sostanza di cena…  “Ciao mami!!!” “Ciao amore, come stai? Com’è andata a scuola?” “Bene. Bene, domani ho la verifica di grammatica, adesso ripasso ancora un po’, non ho tanta voglia…” “Dai su su, l’ultimo sforzo, sono le ultime settimane” “Sì sì, lo so. Ah mami, ma come sta andando il tuo blog? Hai ancora scritto qualcosa?” “No tesoro, oggi non ce l’ho proprio fatta. E’ un periodo tosto sul lavoro, alla … Continue reading Progetto di vita

Un buon non compleanno

A distanza di un mese pubblico questo post, al quale tengo molto, affinché non rimanga un file word annegato tra le mie varie cartelle di lavoro o una semplice nota su Facebook… 27 aprile 2015 Da sempre non ricordo le date dei compleanni,  nessuno esente, genitori, parenti, marito, migliori amiche, tutti democraticamente con il tempo si sono abituati a non ricevere i miei auguri o a ricevere scuse e tentativi di recupero mal riusciti. Da giorni però aspetto questa data, la data di un compleanno sempre ricordato e anticipato da qualcun altro. Oggi lo aspettavo, l’ho atteso, sognato, immaginato. Ho … Continue reading Un buon non compleanno

Pensiero del lunedì

Ricorre nella mia testa un pensiero insistente, che arriva puntuale ogni lunedì mattina. Il pensiero ha poi il dono di svilupparsi in un dialogo di voci dell’anima, che battibeccano in un alternarsi di domande e argomentazioni. Un teatrino delle parti con un finale che non mi ha ancora completamente convinto. E si ripete più o meno uguale, immancabile tutti i lunedì. “Io vorrei fare la mantenuta, sì sì proprio quella che non fa nulla, la mantenuta, sempre bella e curata, disponibile, piena di idee e spirito d’iniziativa” “Ma non ti annoieresti poi? Io non ti ci vedo mica” “No, no non credo, … Continue reading Pensiero del lunedì

Piccola donna cresce

“Sei invitata il 23 maggio a casa mia per un divertentissimo pigiama party. Keep Calm and Pigiama Party, Keep Calm and Tanti auguri (a me!)” Così recitava l’invito che piccola donna aveva impaginato grazie al programma Coolpix (quante ne sanno!!), con il suo primo smartphone, e consegnato lunedì 18 maggio alle sue super amiche. Si potrebbe pensare che l’avesse dato con scarso preavviso: in realtà l’invito era stato anticipato verbalmente da circa 2 settimane, meticolosamente preparato 3 settimane prima e ricordato alla restante parte della famiglia da almeno 1 mese, attraverso l’inesorabile annuncio fatto alle 7.15 di una mattina feriale, quando … Continue reading Piccola donna cresce

Bellezze cortilinee

“Non ti ricordavo così bassa” “Ahahahah” – risata imbarazzatamente forzata, malcelato tentativo di incasso sportivo, annessa raffica di pensieri, che si affastellano come nuvole temporalesche. Ecco appunto, non potevi tenerti il ricordo passato di me meno bassa o poco più alta? Non riuscivi ad omettere gentilmente il tuo pensiero presente? Ma non è che in effetti, in questi ultimi anni, magari mesi, ho perso qualche centimetro? Sarà l’effetto di qualche kg in più, lo sapevo che non posso permettermelo. Dopo i 40 vedrai come cambia il tuo fisico…la preannunciata metamorfosi dà alla luce i suoi primi terrificanti frutti, ma non … Continue reading Bellezze cortilinee

Cuori vicini.

Ieri sera a cena il mio nanetto da giardino, ascoltando piccola donna che si lamentava per un insopportabile male al braccio causato da iniezione da vaccino, mi guarda con sguardo intenso da uomo navigato e mi dice “Come esagera mamma, ma si sa sono femmine, sono attrici!”. Sono scoppiata a ridere, poi mentre riordinavo la cucina, pensavo, ma anche io sono femmina…dunque mi vedono, ci vedono così!!! Di contro la piccola donna spesso ride delle goffaggini del nano da giardino, del suo essere maldestro, con espressioni facciali del tutto eloquenti della serie “guardacheimbranatoquestomiodiochenegatoafaretuttononsaancoratagliare lacarnecomesideve!!!”. E d’istinto, armata di sospiro, lo aiuta nella … Continue reading Cuori vicini.

Sabaudite vs Sabaudage. Guarire si può!

“Pronto?” “Ciao, sono Margherita. Ti disturbo? E’ un buon momento o vuoi che ti richiami?” Possibile che a 41 anni suonati si ripeta la stessa immancabile scena ad ogni telefonata? Perché ogni volta che telefono a chicchessia, amico, collega, ex fidanzato, mamma, zia, cugina, agenzia di viaggi, parrucchiere, salumiere, estetista, dottore, penso che potrei disturbare? Perché devo immediatamente mettere le mani avanti e in maniera preventiva pensare che il mio interlocutore stia facendo la cosa più urgente, importante, improrogabile del mondo? L’altro giorno, mentre ero in macchina, scendendo da Villa della Regina, mi godevo lo spettacolo della Mole in una … Continue reading Sabaudite vs Sabaudage. Guarire si può!